SALERNITANA IN EMERGENZA. OUT CICERELLI, KARO E (FORSE) MICAI

Una Caporetto granata. In tutti i reparti del campo. Micai, Karo e Cicerelli marcano visita e sono in forte dubbio per il match di sabato prossimo all’Arechi con il Pisa. Al loro posto, Vannucchi, Aya e… Cerci. Dalla porta all’attacco è completa emergenza granata. A due giorni dal ritorno in campo dopo quasi tre mesi di stop, l’infermeria si riempie a dismisura. Ieri nell’amichevole in famiglia disputata all’Arechi, Gian Piero Ventura ha dovuto fare la conta dei superstiti. Alessandro Micai ha rimediato una botta in uno scontro di gioco con un compagno di squadra che si è rivelata più grave del previsto. Il portierone granata, che era già reduce da un infortunio alla mano destra è rimasto in disparte a guardare i compagni da bordo campo. Al suo posto ha giocato Vannucchi. L’ex Bari, comunque, proverà a stringere i denti per essere comunque della contesa.
Antreas Karo, invece, sembra avere alzato bandiera bianca. Il difensore cipriota lamenta noie muscolari da giorni che lo hanno costretto ai margini. Come se non bastasse anche Emanuele Cicerelli è a serio rischio forfait. L’ex Foggia ieri si è fermato ai box per un serio problema muscolare. Al momento è difficile capire l’entità dell’infortunio, ma voci di dentro sussurrano possa trattarsi di qualcosa di importante che lo costringerebbe a saltare la partita con i nerazzurri. Tre brutte grane per Ventura che comunque sembra intenzionato a confermare il 3-4-3 contro i nerazzurri.

Sabato pomeriggio contro il Pisa all’Arechi potrebbero vedersi in campo parecchi ex dal primo minuto. Aya in difesa e soprattutto Alessio Cerci in attacco. Ma spera anche Di Tacchio. Il primo è l’ex più fresco, passato nella fila granata nel mercato di riparazione di gennaio. Aya giocherà certamente nell’undici base sulla destra, complice anche il forfait di Karo con uno tra Billong e Migliorini al centro e Jaroszynski dalla parte opposta. Di Tacchio è in ballottaggio con Dziczek per una maglia nella terra di mezzo al fianco di Akpa Akpro nel 3-4-3 immaginato da Ventura. Ieri pomeriggio, pero, il capitano è stato provato insistentemente nel centrocampo dei probabili titolari in una partitina a ranghi misti nello stadio di via Allende.

Infine Alessio Cerci: l’ex più atteso. Il giocatore si è trovato spalancate le porte dello starting eleven nel momento stesso in cui Cicerelli alzava bandiera bianca. La probabile assenza dell’ex Foggia, infatti, spiana la strada a Cerci per un posto nella formazione titolare. L’attaccante sarà schierato da Ventura nel tridente sulla destra con Djuric al centro e Kiyine dalla parte opposta. Cerci è ancora a caccia del primo gol con la maglia della Salernitana. Al momento, dunque, il 3-4-3 granata ha soprattutto l’incognita portiere, con Vannucchi in pre-allarme se Micai non dovesse farcela. In difesa, invece, Aya, Migliorini e Jaroszynski. Nella terra di mezzo Lombardi sarebbe dirottato sulla destra, con Lopez dalla parte opposta, Akpa Akpro e Dziczek a chiudere la cerniera del centrocampo. Tridente offensivo come detto composto da Cerci, Djuric e Kiyine.

Designato intanto l’arbitro che dirigerà il match tra Salernitana e Pisa in programma all’Arechi alle ore 18. Sarà il signor Giovanni Ayroldi di Molfetta. Per il giovane arbitro pugliese sarà la primissima esperienza con la Salernitana, mentre ha già diretto il Pisa in cinque occasioni. Ayroldi sarà coadiuvato dagli assistenti Marco Scatragli di Arezzo e Alessio Saccenti di Modena. Il quarto uomo designato è il signor Federico Dionisi de L’Aquila.

 

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*