SALERNITANA: PER I RINFORZI SI PESCA IN LEGAPRO

La Salernitana continua a guardare alla Legapro per i rinforzi. Dopo Liverani, Eusepi e Russotto, la società granata ha messo nel mirino altri calciatori reduci dal campionato di Prima Divisione. Fabiani ha bloccato il centrocampista offensivo Marco Mancosu, fratello del bomber, Matteo, ora al Bologna dopo aver fatto faville al Trapani. Classe ’88, Mancosu ha vestito nell’ultima stagione la maglia della Casertana, lasciando il segno nei derby con la Salernitana, segnando all’andata su rigore ed al ritorno con una bella acrobazia. In carriera, il centrocampista sardo ha giocato in serie A con il Cagliari, segnando anche un gol, per poi diventare uno specialista della Legapro. Siracusa e Benevento le tappe più significative del suo percorso professionale che lo ha portato infine a Caserta. Con i falchetti ha segnato 6 gol, ma non è riuscito a raggiungere i playoff. Pur avendo un altro anno di contratto con la Casertana, Mancosu ha deciso di cambiare aria e la Salernitana è pronta ad accoglierlo. L’altro nome caldo in entrata è quello di Francesco Nicastro. Siciliano di San Cataldo, classe ’91, l’ala della Juve Stabia è in grande crescita sul piano tecnico e caratteriale. Dopo aver fatto bene con le maglie di Bellaria e Rimini, Nicastro ha convinto anche nel suo primo anno di Prima Divisione con la Juve Stabia con cui ha segnato 6 gol, uno dei quali proprio contro la Salernitana. Il mercato della società granata, dunque, si concentra sui migliori profili della Legapro. Questioni economiche o precise strategie tecniche: lecito domandarsi cosa ci sia alla base di questa scelta. Eusepi e Russotto cercano il rilancio dopo aver già calcato i campi della serie B, Mancosu è un giocatore che in cadetteria non ha trovato molto spazio mentre Nicastro è ancora abbastanza giovane e sarebbe un investimento anche in prospettiva. Intanto, il Foggia prosegue il forcing su Calil tanto che la Salernitana ha chiesto informazioni su Vincenzo Sarno, esterno d’attacco autore di 12 gol nella scorsa stagione, che ha un passato da talento mai del tutto esploso un po’ come Russotto. Insomma, finora la Salernitana ha preferito rivolgere le sue attenzioni verso calciatori della Legapro, sicuramente di buona qualità ma che non si sono mai consacrati al piano superiore. Starà a Torrente riuscire a tirar fuori da loro il meglio. Il tecnico aspetta anche qualche calciatore di sua conoscenza. I sogni restano Romizi e Sciaudone per la mediana, con il baby laziale Murgia candidato a recitare il ruolo di under da svezzare. Stoian e Fedato per l’attacco dove si tiene d’occhio pure lo svincolato Falcone. In difesa arriveranno un centrale ed un terzino sinistro. Per quest’ultimo ruolo la soluzione under è Seck della Lazio, ma si torna a pensare anche a Garofalo, che rientrerebbe nel novero dei calciatori bandiera.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*