SALERNITANA TROPPO CATTIVA, ALTRO “ROSSO” A CROTONE

State buoni, se potete. Cartellini gialli e rossi fioccano come coriandoli, peccato che non sia carnevale. La Salernitana continua ad accumulare ammonizioni ed espulsioni e questo rischia di aggravare l’emergenza in casa granata. Ieri a Crotone si è stabilito il record stagionale con ben sei ammonizioni, anche se almeno un paio sono apparse davvero troppo severe e pignole, e l’espulsione di Franco. Il terzino sinistro pugliese è il quarto espulso della stagione. In sei partite di campionato la Salernitana ha chiuso ben quattro volte con l’uomo in meno. Nelle tre circostanze precedenti i granata non avevano mai pagato dazio, pareggiando a Brescia e Pescara e battendo la Ternana in casa. Ieri sera, invece, è arrivata la prima sconfitta e, del resto, al momento dell’espulsione di Franco, la situazione era già compromessa perchè la Salernitana era sotto di tre gol. Il tassametro corre, la squadra di Torrente continua a subire sanzioni disciplinari a raffica. Oltre venti cartellini gialli, quattro rossi ed il pericolo squalifica che già grava per Gabionetta, giunto al quarto cartellino giallo e, dunque, in diffida. Da quest’anno, infatti, la squalifica scatta alla quinta sanzione ed il brasiliano è il primo granata a finire in diffida. I troppi cartellini sono non tanto la spia di una squadra fallosa, scorretta, o comunque abituata a farsi valere ricorrendo al mestiere. Spesso, infatti, i granata commettono falli perchè arrivano in ritardo sul pallone e sono costretti ad arrangiarsi. Torrente ha preso atto della situazione ed ha annunciato che potrebbero essere presi provvedimenti. Eventuali multe o tirate d’orecchi avranno pure effetto, ma in campo, poi, c’è poco da fare: se non si arriva per primi sul pallone, si finisce sempre con il commettere fallo ed i cartellini continueranno a fioccare.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*