SALERNITANA: UN FAVORE DAL BRESCIA, MA PER LA SALVEZZA SERVE UN ULTIMO SFORZO

La salvezza è un po’ più vicina per la Salernitana. Dopo essere tornata alla vittoria in occasione della sfida interna di sabato scorso contro il Cittadella, la squadra granata ha incassato di buon grado la notizia del successo esterno del Brescia. Le rondinelle di Corini l’hanno spuntata nel finale sul campo dei labronici che restano a quota 30 in classifica insieme al Foggia, a meno tre punti dal Venezia. I granata di Gregucci sono a più cinque sulla quintultima posizione ed hanno staccato anche il Crotone, ora a meno quattro. A cinque giornate dalla fine del campionato la Salernitana ha un discreto margine di sicurezza, ma non potrà, certo, adagiarsi. Anzi. Nel prossimo turno agli uomini di Gregucci toccherà rendere visita al Brescia, capolista, che, pur non attraversando il suo momento migliore, continua a vincere in attesa che torni al gol Donnarumma. La speranza è che l’ex di turno stecchi anche a Pasquetta, anche perchè in questa stagione ha già punito pesantemente la Salernitana con la tripletta dell’andata. Il turno in programma nel weekend di Pasqua proporrà anche lo scontro diretto tra Foggia e Livorno, mentre il Venezia farà visita all’Ascoli, deluso ed arrabbiato dopo l’incredibile rimonta subita a La Spezia. Con Carpi e Padova quasi del tutto fuori dai giochi, la Salernitana dovrà riuscire a conquistare almeno altri quattro punti per dormire sonni tranquilli ed evitare sofferenze nel finale di una stagione che avrebbe dovuto vederla impegnata per centrare altri obiettivi. Le due gare interne con Carpi e Cosenza saranno fondamentali in tal senso, ma in trasferta i granata dovranno quanto meno provarci. Brescia, Foggia e Pescara sono squadre che hanno motivazioni da vendere, ma non per questo la Salernitana dovrà partire battuta. Anzi, proprio un eventuale colpo esterno potrebbe accelerare i tempi per sbrigare la pratica salvezza. Per questo, fin dalla gara di Brescia, si spera di vedere in campo una squadra convinta e determinata com’è stato nel secondo tempo di sabato scorso col Cittadella. La salvezza è più vicina anche per effetto degli scivoloni altrui, ma la Salernitana dovrà conquistarla facendo leva in prima battuta sulle sue forze. Chiudere decorosamente il campionato è l’obiettivo di minima che questa squadra deve porsi.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*