SALERNITANA: URGE UN’INVERSIONE DI ROTTA IN TRASFERTA

Al Menti per invertire la rotta. In trasferta, infatti, la Salernitana deve tornare a fare punti dopo aver steccato nelle ultime tre occasioni. Venezia, Pisa e Cremonese hanno archiviato i rispettivi momenti di piccola o grande crisi traendo beneficio dal confronto interno con i granata, che hanno lasciato per strada rimpianti e punti in queste tre trasferte nelle quali non hanno raccolto nulla di buono per la classifica, per demeriti propri ma anche per qualche decisione arbitrale più che rivedibile. In attesa del Var, che, però, non può essere considerato la panacea di tutti i mali, tocca darsi da fare sul campo per migliorare in quegli aspetti del gioco in cui non si è stati impeccabili ed anche sul lato caratteriale. Priva di un vero leader, di un trascinatore, di un uomo che sappia indicare la strada maestra anche nei momenti più caldi della contesa, la Salernitana sta scontando anche l’oggettiva mancanza di qualità che si può facilmente riscontrare nei numeri. I granata non riescono a concludere con una certa continuità verso la porta e concretizzano ancor meno la mole di gioco prodotta proprio per limiti e carenze che anche Ventura ha ammesso e che non possono essere ignorati. Partendo da questo presupposto, si può sviluppare un discorso realmente proficuo e costruttivo perchè, da un lato, bisogna dare il giusto merito a tecnico e calciatori per quanto finora fatto, dall’altro, però, bisogna anche essere consapevoli del fatto che, se davvero si vuol puntare in alto, oltre a recuperare sotto tutti i punti di vista Cerci ed Heurtaux, bisognerà anche puntare sul mercato, presentandosi con determinazione al tavolo delle trattative.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*