SARNANO: ODJER A RIPETIZIONE. SI LAVORA SULLA FORZA

Ne ha per tutti Giusepppe Sannino. Decimo giorno di ritiro ed il sergente di ferro alza l’asticella. La squadra si è allenata stamani sul campo Mario Maurelli di Sarnano ed ha saggiato anche le dune a due passi dall’impianto sportivo. La rosa è stata divisa in due gruppi che si sono alternati tra lavoro atletico e tecnico sul manto erboso.  Il tutto sotto un sole cocente e temperature che sono tornate abbondantemente sopra i 30 gradi.

Il prof. Domenico Melino  ha fatto coprire al suo gruppo 20 sprint in salita da circa 20 metri (divisi in 4 serie da 5 sprint alla volta con un recupero di 30” ad ogni esercizio e di 3′ ad ogni serie). L’obiettivo del preparatore atletico su indicazioni del tecnico è quello di portare la squadra ad un livello atletico equilibrato all’intensità di gioco che il tecnico richiede in partita. Ancora una volta tra i più in forma Caccavallo, che per il momento detiene il record di impiego sui mille metri (3’23”), Zito e Odjer. Il ghanese però è stato anche strigliato a dovere da Sannino quando si è ritrovato sul rettangolo verde per alcuni esercizi di tecnica che prevedevano traversoni a cambiare il campo per l’inserimento delle punte. Al terzo errore di fila, il professore di Ottaviano ha fermato l’allenamento, urlando al suo vice Fiorin “Da domani Odjer viene sul campo mezzora prima. Per lui tecnica individuale, lanci e rilanci fin quando non mette bene il pallone”. Sarà stato un caso, ma da allora il destro del centrocampista è stato molto più preciso.

Piccola curiosità. Sul finire dell’allenamento il terzino Vitale, stremato per la seduta di lavoro avrà bisbigliato qualcoisa del tipo “A terno non abbiamo mai lavorato tanto”. Sannino, però, lo ha sentito e gli ha urlato simpaticamente. “Tornatene a Terni allora. Con me si lavora anche di più”.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*