SERIE B PRONTA AL GRAN FINALE: TUTTO IN SETTE GIORNI

Volata doveva essere e volata sarà. Dopo trentacinque giornate di campionato e tre mesi e mezzo di stop per il covid, la serie B è ancora tutta un rebus per quanto concerne playoff e salvezza. Il Benevento è già da tempo promosso, come da settimane è segnato il destino del Livorno, retrocesso senza troppa gloria. Per il resto bisognerà aspettare e, soprattutto, giocare. Proprio a Livorno, nel tardo pomeriggio di venerdì, il Crotone potrebbe chiudere il discorso per la seconda promozione diretta. Dopo il pari interno con la Salernitana, ai pitagorici di Stroppa occorrono tre punti per salutare la compagnia e sancire il ritorno in massima serie. Per il resto l’incertezza regna sovrana ed in una situazione così intricata il rischio di farsi prendere dal panico è concreto, come dimostrano gli esoneri sul filo di lana di Legrottaglie a Pescara e quello ancora più recente di Cosmi, disarcionato dal Perugia che ha richiamato Oddo per evitare guai peggiori. A tre giornate dalla fine tanto ancora deve accadere e tutto si deciderà nel giro di una settimana. Dal 24 al 31 luglio, infatti, il calendario proporrà le ultime tre giornate di un campionato che vivrà, poi, ad agosto gli ultimi episodi della storia con la disputa di playoff e playout. Si comincia venerdì con la terzultima giornata. La Salernitana ospiterà l’Empoli, che è di nuovo uscito dalla zona playoff dopo l’incredibile sconfitta interna con l’Entella, trascinata dalla doppietta dell’ex Dezi ed ora a sua volta in piena corsa per un posto al sole. I liguri si giocheranno molto nell’incrocio col Perugia, ora più che mai pericolante, anche alla luce della rimonta vincente della Juve Stabia col Chievo. Le vespe sono attese dal Venezia per un vero e proprio scontro diretto, mentre i clivensi ospiteranno un Cittadella in crisi nera in un derby che vale un posto nei playoff. Incroci pericolosi per il Pisa, di scena a Cosenza, ed il Pordenone, atteso da un Ascoli che sta sognando un clamoroso aggancio ai playoff dopo aver vinto tre gare di fila sotto la guida di Dionigi, mentre lo Spezia cercherà riscatto e punti contro la Cremonese che ora vede la salvezza. Nel turno di lunedì 27 luglio la Salernitana sarà ospite del Pordenone, mentre il derby ligure tra Spezia ed Entella potrebbe valere sia per il terzo posto che per un piazzamento utile nella griglia degli spareggi. Pisa- Ascoli potrebbe avere un significato pregnante per entrambe le contendenti, specie se i marchigiani dovessero battere nel prossimo turno il Pordenone. Il Frosinone potrebbe avere vita facile sia contro il Benevento sia, successivamente, a Crotone, dove potrebbe trovare una squadra già sazia. All’ultimo turno i ciociari ospiteranno il Pisa, mentre la Salernitana se la vedrà con lo Spezia ed il Pordenone andrà a Cremona. Occhio alla sfida tra Entella e Cittadella, mentre Ascoli- Benevento ed Empoli – Cosenza potrebbero diventare gare con più o meno peso per la lotta playoff a seconda dei risultati che bianconeri e toscani avranno ottenuto nei centottanta minuti precedenti. Di sicuro, sarà un finale di stagione con tante squadre ancora in lotta per centrare un obiettivo, in testa come in coda. Dopo le sorprese dello scorso turno, la costante potrebbe essere proprio questa: vietato fare calcoli e tabelle, perchè la B è sempre pronta a stupire.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*