STASERA ALLE 20,45 TORNA “ZONA MISTA”: OSPITI PERNA, GRISI E FACCENDA

Ritorna questa sera alle 20.45 l’appuntamento con “Zona Mista”. Diverse le novità previste in quest’edizione, la numero 17, della fortunata e storica trasmissione sportiva dedicata alla Salernitana e al campionato cadetto. Alla conduzione Marcello Festa che sarà accompagnato dagli ospiti in studio Giovanni Perna, Massimo Grisi ed il delegato provinciale FIGC, Enzo Faccenda. Previsti nel corso della trasmissione collegamenti esterni, servizi, curiosità. Sarà possibile interagire con lo studio, attraverso l’apposita sezione all’interno del nostro portale, sui social e via WhatsApp al numero 333.1321919. Lasciate in questo spazio domande e riflessioni da girare agli ospiti in studio.

Autore dell'articolo: Redazione

3 commenti su “STASERA ALLE 20,45 TORNA “ZONA MISTA”: OSPITI PERNA, GRISI E FACCENDA

    ivano

    (Dicembre 9, 2019 - 8:21 pm)

    buonasera visto che quest anno si e rifatta la difesa !!! e per me e la piu forte della B… !!! da promuovere !!! mà il centrocampo ce qualche problema fin qui non protegge bene la difesa visto che ci sono giocatori che entrano ed escono…dal infermeria !!! parlo sopratutto akpro akprà che per me e un giocatore di categoria superiore quanto e in forma .. spesso a deciso le partite da solo !!! ma non me ne voglia il giocatore e sempre infortunato ora e meglio che si punti con un altro calciatore !!!.. se si vuole cambiare la rotta della nave che sta sprofondando meglio correre subito hai ripari !!!..poi per me l attacco e da terza categoria via tutti a gennaio salvo solo durjc

    Massimiliano

    (Dicembre 9, 2019 - 7:59 pm)

    buonasera una domanda per il sempre attento dott. Perna: quale e/o chi è il vero problema della Salernitana, perché e come si potrebbe risolvere questo stato di cose?
    un abbraccio da Praga

    Guglielmo citarella

    (Dicembre 9, 2019 - 12:42 pm)

    Ha poco senso parlare di quello che accade in campo, di questioni tecnico tattiche. Ormai è evidente, dopo 5 anni, ( ad Agatha Christie ne bastavano tre per una prova), che è al di fuori del campo, in come è pensata e considerata dai proprietari romani la Salernitana il vero problema. Siamo una specie di sala d’attesa, e si sa che le sale d’attesa sono anonime e non hanno anima, spesso silenziose, come lo stucchevole ed irrispettoso silenzio in cui ogni anno si trincera la società della salernitana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*