STAZIONARIE LE CONDIZIONI DEL 26ENNE CHE SI E’ SPARATO ALLA TEMPIA

Sono stazionarie le condizioni del ventiseienne di Mercato San Severino che lunedì mattina si è sparato un colpo di pistola alla tempia. Il giovane, ricoverato al Ruggi, resta in pericolo di vita e fra un paio di giorni si potrà fare una valutazione dei danni cerebrali. Intanto ha già perso l’occhio destro e dovrà subire interventi per ricostruire il massiccio facciale distrutto dal passaggio del proiettile. La magistratura, intanto ha acquisito, presso l’università Federico II di Napoli, la documentazione inerente la storia accademica del ragazzo che lunedì, a suo dire, avrebbe dovuto discutere la tesi di laurea in Scienze e Tecnica dell’Ambiente alla facoltà di Biologia. 

Autore dell'articolo: Marcello Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*