STRISCIONE VERGOGNOSO INFIAMMA IL DERBY

Il Questore di Avellino ha parlato troppo presto. A dispetto delle dichiarazioni distensive di Maurizio Ficarra, infatti, s’infiamma il derby in programma domani pomeriggio al Partenio-Lombardi. Nella notte, infatti, alcuni sconsiderati ultras irpini hanno effettuato un raid a Salerno esponendo uno striscione offensivo e provocatorio, a firma Mercogliano, nei confronti della città d’Ippocrate. Sconsiderati perché al di la della bravata, che ha subito fatto il giro del web sui social in un’apposita fanpage, il gesto rischia di essere la miccia, il detonatore di una probabile risposta delle frange oltranziste del tifo granata. Sconsiderati perché già nella notte c’è stato il rischio di scontri ravvicinati del terzo tipo. Già, perché lo squallido messaggio è stato esposto all’ingresso del sottopassaggio di Via Dalmazia, da sempre amplificatore di messaggi della tifoseria granata. Un po’ come la statua del Pasquino a Roma. Lo striscione è stato piazzato tra le due e le tre di questa notte e rimosso neppure mezzora dopo.

Il tutto a meno di 36 ore dal derby tra Avellino e Salernitana al Partenio. Inutile dire, a questo punto, che esiste un rischio ritorsione da parte delle frange più spinte della tifoseria granata. Il solo pericolo di voler fare una sorta di vendetta privata già da stanotte ha alzato ulteriormente il livello di allerta tra Avellino e Salerno, in quella lingua d’asfalto di circa 40 chilometri che divide le due città capoluogo.

E pensare che soltanto ieri il questore di Avellino, Maurizio Ficarra, aveva lanciato dei messaggi distensivi per il derby, parlando di un approccio sereno e di indicazioni che non lasciavano pensare a particolari segnali di criticità. In ogni caso erano stati allertati ben 200 agenti, con uno specifico piano traffico ed una doppia scorta per gli 800 supporter granata che scorteranno la Salernitana. Purtroppo il questore, forse, ha parlato troppo presto. Speriamo di no.

striscionepartenioNon è mancata la replica dei tifosi salernitani con uno striscione dove si legge “siamo pronti alla battaglia”.

Da verifiche effettuate, però, lo striscione che nella foto sarebbe stato esposto davanti al Partenio, in realtà era un fontomontaggio, una replica social allo striscione proditoriamente esposto in via Dalmazia nel cuore della notte anch’esso oggetto di una lunga ed articolata querelle sui social.

Poca cosa, davvero!!!

 

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*