SVELATO IL MISTERO DEL MARE SPORCO A TORRE ANGELLARA

E’ la Salerno Sistemi a chiarire cosa accaduto questa mattina nelle acque del mare antistante Torre Angellara in Via Generale Clark. Lo sversamento a mare è stata una conseguenza della rottura della tubazione adduttrice principale idrica in località Marchiafava e degli urgenti ed indifferibili lavori di riparazione eseguiti in data odierna, 25 giugno 2020, per i quali è stato necessario lo svuotamento della suddetta condotta che ha determinato l’immissione di un’ingente quantità di risorsa idropotabile nel torrente Mariconda.

Tale operazione – si legge in una nota della Salerno Sistemi- ha originato un innalzamento del livello del torrente con una portata paragonabile a condizioni di flusso dovute a copiose precipitazioni, con l’inevitabile immissione nel mare di sabbia e terriccio depositati sul fondo del tratto di valle del torrente. Il flusso originato ha comportato, peraltro, una temporanea attivazione del troppo pieno del torrente Mariconda.

La problematica è stata risolta tempestivamente dal personale tecnico.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*