VACANZE A PONZA: COSA FARE E VEDERE

Ponza è una delle più rinomate isole del Mediterraneo che fa parte dell’arcipelago delle Pontine, ed è la meta ideale per una rilassante vacanza all’insegna di mare, sole e buon cibo, oltre che facilmente raggiungibile dai principali porti del Tirreno.

Come raggiungere l’isola di Ponza

Per raggiungere da Napoli l’isola di Ponza per un week end o una vacanza a medio e lungo termine, è possibile sfruttare il servizio veloce e sicuro di traghetti e aliscafi offerto dalle unità SNAV, che effettuano collegamenti con scalo a Casamicciola ossia uno dei comuni dell’isola d’Ischia.

Notevoli sono i vantaggi di imbarcarsi sugli aliscafi e traghetti per Ponza, gli interni sono ben curati e le unità sono sicure e costantemente monitorate in termini di manutenzione. Inoltre, viaggiando con gli aliscafi per Ponza si avrà la possibilità di raggiungere l’isola in maniera più veloce e beneficiando di un buon rapporto qualità/prezzo.

L’isola di Ponza ed il suo arcipelago

L’arcipelago delle Pontine ha tanto da offrire in termini di geologia e paesaggi incredibili, ed è composto da Ponza che è la più grande e poi da Palmarola, Zannone e Gavi.

Inoltre, a circa 20 miglia di distanza ci sono le isole di Ventotene e l’adiacente Santo Stefano. Con le sue ripide quanto suggestive scogliere bianche e l’acqua cristallina, l’isola di Ponza è una location abbastanza tranquilla per gran parte dell’anno, e mantiene un’atmosfera di vita cittadina che cambia nel periodo compreso tra giugno e settembre quando i turisti accorrono da tutta Italia per sfuggire al caldo estivo delle principali città specie quelle tirreniche.

Le temperature estive a Ponza si aggirano di solito intorno ai 25,5 C e raramente superano i 29 C. I turisti possono aspettarsi tempo soleggiato e una confortante brezza marina.

Durante l’alta stagione turistica Ponza ha un’atmosfera rilassata e informale grazie anche alla popolazione locale nota per essere calda e accogliente. Per visitare le altre isole adiacenti a Ponza, c’è tra l’altro la possibilità di noleggiare diverse tipologie di barche di qualsiasi stazza con e senza skipper.

Cosa fare e vedere nell’isola di Ponza

Scegliere Ponza significa rilassarsi sulle rive del Tirreno, godendosi le innumerevoli e bellissime spiagge perfette per prendere il sole, nuotare e andare in barca. La spiaggia di Cala Feola ad esempio è raggiungibile a piedi e dispone di numerose piscine naturali di acqua di mare.

La spiaggia di Frontone è un’altra rinomata località balneare ed è di solito una delle spiagge più affollate e vivaci dell’isola. Quella di Chiaia di Luna, invece, offre ai visitatori un’area con una vista mozzafiato sul mare e sull’intera costa.

L’isola di Ponza ha una storia molto ricca le cui origini risalgono all’antica Grecia e ha ancora numerosi siti archeologici che meritano una visita.  Tra questi vale la pena recarsi ai Bagni di Pilato, ovvero bacini costruiti nel I secolo a.C. dai romani che si insediarono in quest’isola per l’allevamento di murene.

Oggi Ponza propone orgogliosamente questi siti che fa felici i suoi amanti, ma anche la vita notturna non è da meno; infatti, l’isola si anima soprattutto durante la primavera e l’estate quando il centro e il porto diventano luoghi pieni di vita con vari eventi, festival e feste.

Infine, è altresì importante aggiungere che a Ponza è possibile fare le immersioni che sono molto popolari e attirano numerosi subacquei ogni anno. A margine per quanto riguarda invece il cibo che è tipico della cucina mediterranea, da assaggiare ci sono anche numerose pietanze locali come ad esempio gli spaghetti al sugo di granchio, la zuppa di lenticchie, la minestra di cicerchie e le linguine con aragoste o scampi.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*