VENTURA PENSA AL 4-4-2: A SINISTRA AVANZA CURCIO

Al Bentegodi con la tentazione di tornare al 4-4-2, modulo proposto con successo a Pescara e che potrebbe tornare in auge per il match con il Chievo. Ventura vuole coniugare la necessità di far rifiatare alcuni titolari a quella di continuare la serie positiva. In difesa Karo potrebbe ritornare in campo dal primo minuto, giocando da terzino destro. Al centro uno tra Aya e Jaroszjsnki accanto a Migliorini, anche se il polacco potrebbe giocare da terzino sinistro. In questo caso, Curcio potrebbe giocare da esterno mancino di centrocampo con Cicerelli a destra. In mediana Akpa, Di Tacchio e Dziczek sono in lotta per due maglie, mentre dovrebbero restar fuori sia Kiyine sia Maistro, oltre a Lombardi che ha bisogno di riposare. Panchina anche per Capezzi che potrebbe debuttare nella ripresa. Con Jaroszjnski centrale, invece, Curcio giocherebbe da terzino e davanti a lui ci sarebbe posto per Maistro. In avanti Djuric è certo di una maglia. Ventura sta valutando se dare un po’ di riposo a Gondo ed in tal caso toccherebbe a Giannetti, favorito su Jallow. Col 3-5-2, invece, Aya, Migliorini e Jaroszjnski giocherebbero davanti a Micai, Cicerelli e Curcio sarebbero gli esterni. Il cambio di spartito tattico, però, è un’ipotesi molto concreta. Le coppie sugli esterni per provare ad allargare le maglie del centrocampo avversario e rifornire di cross le punte. Così Ventura sta preparando la gara del Bentegodi dove la Salernitana proverà a dare ancora una volta una risposta convincente alle dirette rivali, tutte in campo prima dei granata.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*