VIADOTTO GATTO, LE PERPLESSITA’ DI “ALI” –

A distanza di mesi, dalle indagini sulla stabilità del viadotto Gatto, attraverso una nota, il presidente dell’associazione ali continua a nutrie diversi dubbi e perplessità racchiuse nel seguente comunicato.
“Nel mese di Agosto 2017, dopo oltre 40 anni dalla costruzione, l’Amministrazione cittadina dispose la gara di appalto per la verifica

strutturale del viadotto Gatto che collega l’area portuale al sistema viario,L’opera, iniziata alla fine degli anni ’60, venne certamente progettata anteriormente alla liberalizzazione delle strutture in cemento, avvenuta con la Legge l086 del 05/11/71, e anche alla normativa sulle aree sismiche, Legge n. 64 del 02/02/74, che, variando la classe precedente, attribuì
alla nostra Città il secondo grado su quattro, a decrescere.
La gara di appalto per indagini’ non distruttive” fu assegnata nel Novembre 2017 con il ribasso del 42,86% sulla base di asta di € 63.687,50 (salvo errore).Nel mese di Agosto 2018, dopo nove mesi, con una coincidenza “astrale” rispetto ai gravissimi fatti di Genova, furono rilasciate “in anteprima” dichiarazioni tranquillizzanti sullo stato
dei “piloni” con l’impegno alla consegna dei risultati definitivi entro tempi brevissimi in relazione al
“cronoprogramma” predisposto con l’azienda incaricata.
Purtroppo, nonostante la promessa sia stata ripetuta di tempo in tempo, a data odierna, dopo 17 mesi dalla assegnazione della gara, manca ancora una definitiva e rassicurante relazione sullo stato del viadotto.Eppure, sono migliaia i Tir che quotidianamente transitano sul manufatto, mettendo a dura prova la resistenza al carico dell’impalcato. Non può sottacersi, in merito, la responsabilità di chi progettò il porto commerciale in una
angolo di costa, senza alcuna modalità di collegamento alternativo al trasporto su gomma, né la
eguale responsabilità di chi condanna oggi la Comunità a vivere nel degrado urbano, tra fumi, emissioni velenose ed inquinamento acustico.Tutte queste preoccupazioni, vissute quotidianamente dai cittadini, sono al momento sopravanzate dl profondo timore sulle condizioni della struttura e dai pericoli per la pubblica e privata incolumità rappresentata da un tratto viario che si eleva sopra palazzi, spazi di gioco e parcheggi. In assenza delle informazioni promesse dall’Amministrazione, il sottoscritto Oreste
Agosto, nella qualità di Presidente della Associazione Liberamente Insieme, raggruppamento di semplici e liberi cittadini, sottopone la richiesta di immediati accertamenti, Superiormente disposti, sia inerenti alla documentazione amministrativa e tecnica di gara che al manufatto in
questione, e chiede che siano assumenti i provvedimenti di competenza per scongiurare ogni
pericolo, se incombente”.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Monica Di Mauro

1958 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO