VIOLENZA SESSUALE A SANTA TERESA, ARRESTATO IL SECONDO AUTORE

Un cittadino marocchino è stato fermato dai Carabinieri, in serata, a Salerno, per l’ipotesi di reato di violenza sessuale nei riguardi di una donna italiana, di 31 anni. L’uomo è stato bloccato nella centrale piazza Concordia. Ieri era stato arrestato un suo connazionale che – secondo gli investigatori – aveva partecipato alla violenza, portata a termine due notti fa. La donna – domiciliata a Salerno per motivi di lavoro – dopo una serata trascorsa con gli amici, secondo il suo racconto, era uscita nuovamente in auto per fumare una sigaretta sulla spiaggia di Santa Teresa e studiare in vista di un esame. A quel punto si sono avvicinati i due, uno dei quali già ubriaco, che le hanno chiesto dei soldi. La ragazza ha consegnato cinquanta euro ma uno dei due, quello ancora sobrio, è andato a comprare alcolici, mentre l’altro è rimasto con lei. Tornato l’amico, i due hanno violentato a turno la ragazza. Finita la violenza sessuale, uno dei due è scappato, mentre l’altro ha costretto la ragazza a guidare per la città con lui accanto. Approfittando di un momento di distrazione, la giovane ha avvisato del pericolo un amico il quale ha allertato i carabinieri che hanno bloccato il marocchino e chiamato un’ambulanza per soccorrere la giovane visibilmente sconvolta.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*