BOLLINI PENSA A DUE STAFFETTE PER DOMENICA

Il campionato cadetto è il più lungo del panorama nazionale e, per affrontarlo al meglio, è indispensabile saper gestire le forze. Alberto Bollini lo sa bene ed in questi primi tre mesi di campionato ha dovuto fare spesso di necessità virtù, ma ha anche saputo dare a tutti i suoi uomini spazio ed occasioni. Tranne Asmah, infatti, tutti gli effettivi sono stati utilizzati, l’ultimo in ordine di tempo è stato Rizzo, entrato a Cesena nel finale, che Bollini ha aspettato con pazienza, buttandolo nella mischia solo dopo aver avuto garanzie circa il suo totale recupero fisico. Domenica scorsa, a Cesena, ha avuto un impatto molto forte sulla gara Di Roberto, entrato quando la squadra era in dieci e sotto di due gol, e capace di sfornare un assist prezioso per Bocalon. L’esterno ex Crotone è candidato alla sostituzione dello squalificato Gatto, ma dovrà guardarsi dalla concorrenza di Kiyine, il cui rendimento è calato dopo le prime prestazioni alquanto incoraggianti, ma che in questi giorni è stato particolarmente sollecitato da Bollini. Il marocchino potrebbe garantire più copertura rispetto a Di Roberto che, però, ha più esperienza e sa essere più incisivo in fase offensiva. La Cremonese è una squadra tosta ed in trasferta ha perso solo due volte, l’ultima due mesi fa a Bari, per cui Bollini dovrà trovare i giusti equilibri tattici e proprio la scelta del sostituto di Gatto sarà decisiva in tal senso. Sulla fascia è presumibile che il tecnico vari una staffetta: Kiyine e Di Roberto si alterneranno sulla destra, ma resta da stabilire chi sarà schierato in avvio. Staffetta annunciata in attacco dove Bocalon, ex di turno, sarà titolare ed avrà al suo fianco Rodriguez. Rossi, tornato in gruppo dopo il tour de force in nazionale, sarà la carta da giocare in corsa. Cambio della guardia tra i pali con Radunovic pronto a riprendersi il posto da titolare, mentre in difesa ed a centrocampo Bollini si augura di non dover operare variazioni. L’ultimo tiro mancino della sorte è stata l’influenza che ha colpito Mantovani. Il difensore, però, stamattina era con la squadra e dovrebbe farcela per domenica.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*