I PATRON RIPARTONO DA FABIANI

Ieri l’incontro in sede con Mezzaroma, nei prossimi giorni quello con Lotito nel quartier generale di Villa San Sebastiano. Angelo Fabiani ha incassato la fiducia dei patron ed è già pronto a ripartire per costruire la squadra che dovrà affrontare il prossimo campionato cadetto. In serie B la Salernitana non sarà una semplice comprimaria: Lotito e Mezzaroma hanno promesso ai tifosi che il progetto non ha ancora raggiunto il traguardo finale, lasciando intendere che il futuro potrà riservare altre vittorie. Stimolato dalla voglia di puntare in alto dei patron, Fabiani ha trovato nuove certezze e motivazioni. Sarà lui il regista della Salernitana che verrà. Il primo nodo da sciogliere riguarda la panchina. Menichini è forte della conferma garantitagli dal contratto in essere e difficilmente saluterà senza colpo ferire. La proprietà non vuole congedare il tecnico senza prima averlo incontrato e valutato insieme se esistano margini per proseguire il rapporto. E’ chiaro, però, che i dissapori con Fabiani non giocano a favore della permanenza di Menichini, cui, comunque, non mancano le richieste. Per la panchina granata ci si sta guardando attorno. Nei giorni scorsi, ad esempio, Lotito è stato a cena con Gigi Del Neri, fermo da qualche stagione dopo una non felice esperienza al Genoa. Fermo ed a caccia di rilancio è anche Gigi De Canio. Fabiani vorrebbe puntare su un allenatore emergente, giovane anche se già esperto della cadetteria. Boscaglia, Drago, Gautieri, Toscano potrebbero corrispondere a questo identikit. La scelta dell’allenatore dovrà essere ponderata a fondo, ma non dovrà richiedere, al tempo stesso, tempi troppo lunghi. Sebbene il campionato cadetto non sia ancora terminato, è già tempo di mettersi all’opera.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*