IL RIMPASTO DI VENTURA PER RIALZARE LA SALERNITANA

Più che un turnover potrebbe definirsi un rimpasto quello che Ventura potrebbe operare per la gara di oggi con la Cremonese. In porta dovrebbe tornare Micai, dopo le due partite di fila giocate da Vannucchi. In difesa Migliorini prenderà il posto di Billong, mentre Aya e Jaroszinsky saranno confermati. Sulle corsie laterali due cambi: a destra tornerà Lombardi, mentre a sinistra toccherà a Lopez. Il dubbio principale riguarda Kiyine, che con il Pisa aveva giocato da finto attaccante e a Chiavari si era ritrovato sulla corsia destra. Il marocchino pare disorientato dai cambi di ruolo ed è pure alle prese con qualche acciacco fisico. Se non dovesse dare le giuste garanzie di tenuta, Ventura dovrebbe confermare Maistro, da mesi poco concreto ed incisivo e chiamato a dare segnali di presenza dopo le prove opache offerte in rapida successione con Pisa ed Entella. In cabina di regia tornerà Dziczek, che a Chiavari era partito dalla panchina per lasciare spazio a Di Tacchio. Per la maglia di mezz’ala destra Capezzi avanza la sua candidatura più che altro perchè Akpa Akpro non può fare sempre gli straordinari ed ha bisogno di un po’ di riposo. E siamo all’attacco. Djuric è il punto fermo, ma intorno a lui il panorama offre davvero poco. Gondo è quello che sta meglio dal punto di vista fisico e potrebbe ancora una volta giocare dal primo minuto con Cerci, rientrato tra i convocati, relegato in panca al pari di Jallow e di Giannetti.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*