LA SALERNITANA PROVA A METTERE LE ALI CON CASASOLA E RANIERI

Si punta sulle fasce. Dal basso verso l’alto. Castori vuole una Salernitana che spicchi il volo e per farlo ha bisogno delle ali. Si parte dalla difesa. Dai cursori di fascia. I vecchi terzini tanto per intenderci. Casasola ed uno tra Ranieri e Buongiorno, rispettivamente a destra e a sinistra. Karo ed uno tra Curcio e Lopez a fare da valide alternative. Partiamo dalla fascia destra. Tiago Casasola, classe 1995, ha un contratto con la Lazio fino al 2023 ed è rientrato dal prestito al Cosenza portandosi dietro 17 partite con i lupi, 8 assist e contribuendo alla rincorsa salvezza. L’argentino si è rilanciato nella Sila dopo sei mesi di stop forzato a Formello. Lotito sembra intenzionato a dirottarlo nuovamente alla Salernitana, sebbene a Cosenza spingono per averlo di nuovo in prestito. Castori gradirebbe un elemento duttile come Casasola, capace di fare sia il quinto di destra nel 3-5-2, sia il centrale di difesa a tre, sia il terzino in una difesa a quattro.

Dalla parte opposta, invece, serve come il pane un mancino nel reparto arretrato. In cima alla lista dei desiderata due nomi su tutti: Luca Ranieri (’99) di proprietà della Fiorentina che ha militato nell’Ascoli ed Alessandro Buongiorno (’99), di proprietà del Torino, che Castori ha ritrovato a Trapani dopo averlo allenato a Carpi. Entrambi sembrano due predestinati. Ranieri è il pilastro dell’under 21 di Nicolato e può giocare anche e soprattutto come centrale. Buongiorno è un cursore di fascia di proprietà del Torino che fino a poco tempo fa giocava nell’under 20.

Al centro, invece, si segue sempre la pista Dermaku del Parma e quella Golemic del Crotone. Sono sotto contratto, tra i centrali, Aya, Mantovani e Migliorini. Era in prestito dal Genoa Pawel Jaroszjnski che il neo tecnico granata accoglierebbe a braccia aperte, ma bisognerà capire le intenzioni del club ligure che, la scorsa estate, aveva versato quattro milioni nelle casse del Chievo per il cartellino del difensore polacco.

 

 

 

Sulle corsie laterali alte, Cicerelli dovrebbe proseguire la sua avventura in granata e tornare all’Arechi. Difficile, ma non impossibile, il ritorno di Lombardi. In caso di fumata nera, il polacco Kupisz sarebbe più di un’alternativa.  In mediana, è sempre forte l’interesse per Gregorio Luperini, classe ’94, compagno di squadra a Trapani di Moses Odjer, sulla via del ritorno in granata. Dalla Lazio potrebbe tornare a Salerno il brasiliano Andrè Anderson e dovrebbe prolungare la sua esperienza in granata il polacco Patrick Dziczek.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*