MERCATO: CERCI, FIRENZE E LA CANTERA DEL TORINO

Un Esposito alla corte di Ventura. Mirko Esposito (classe ’96), svincolatosi dal Siena, è il primo ingaggio del nuovo corso granata. Si tratta di un terzino destro che all’occorrenza può essere impiegato anche a centrocampo o sulla corsia mancina. Un profilo di prospettiva che potrebbe anche essere soltanto di passaggio all’ombra dell’Arechi. Non sarebbe la prima volta del resto che i primi colpi del mercato granata servano per rodare i meccanismi in attesa dei colpi da novanta. Ventura del resto si aspetta ben altro. Il nome dello svincolato Alessio Cerci (’87) è sempre caldo. L’ex Milan vuole tornare in Italia, nel 2019 ha giocato pochissimo per alcuni screzi con l’Ankaraguku, sua ex società della massima divisione turca che l’ha messo fuori rosa per l’impossibilità di pagargli lo stipendio. C’è una causa pendente alla Fifa. L’attaccante è a caccia del riscatto. Esattamente come Gian Piero Ventura, suo ex mentore ai tempi del Pisa e del Toro. Radio mercato gracchia di un colloquio tra i due, si può discutere dell’approdo in granata dell’attaccante che, però chiede progetti vincente e cachet da prima donna. Già, l’ingaggio. Nell’ultima annata italiana, due anni or sono al Verona in massima serie, Cerci prendeva 700mila euro netti a stagione. Fabiani si muove anche su elementi più giovani. Nel mirino c’è il duttile Marco Firenze (’93), che può ricoprire diversi ruoli dalla cintola in su. Dopo le ottime annate alla Paganese e le buone stagioni con Pro Vercelli e Venezia in B, l’anno scorso ha totalizzato 29 gettoni e 4 gol nel Crotone. Il diggì granata avrebbe già intavolato discorsi ben avanzati con l’entourage e con Ursino. Firenze ha un contratto fino al 2020, ma non sembrerebbe rientrare nei piani futuri di Stroppa. Piace e tanto anche Deli (’94), mezzala che si libererà presto dal Foggia, non iscritto alla prossima Serie C.

Nei mesi scorsi, Gian Piero Ventura è stato spesso avvistato in occasione delle gare della primavera del Torino. Dal Toro potrebbero arrivare elementi interessanti da valorizzare. Piacciono l’ivoriano Ben Lhassine Kone (’00), esterno offensivo, l’attaccante Luca Petrungaro e la seconda punta Vincenzo Millico, anch’egli 19enne.

Per la difesa, serviranno soprattutto laterali. La cantera dei granata del nord ha baby interessanti per l’out destro, mentre sul versante mancino – in sostituzione di Memolla – potrebbe arrivare dal Brescia il brasiliano Felipe Curcio, già proposto a gennaio a Fabiani (che scelse, però, Lopez). Last but not least, l’esperto Nahuel Valentini (’88). Il difensore centrale argentino da ieri si è svincolato dall’Ascoli e pare stia temporeggiando con il Picchio che vuole assolutamente trattenerlo in terra marchigiana. La Salernitana resta alla finestra.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*