RUGGI: L’OSPEDALE COVID-19 COSTA CIRCA 3 MILIONI DI EURO –

I più ottimisti hanno cerchiato in rosso la data di lunedì prossimo. In ogni caso è imminente l’apertura della struttura Covid-19 all’interno del perimetro dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Saranno 25, forse anche qualcuno in più, i nuovi posti di terapia intensiva nella struttura da campo allestita con 30 moduli prefabbricati a Salerno. Sono

passate due settimane da quando la carovana di venti camion, provenienti da Padova, ha scaricato circa trenta moduli che sono stati successivamente assemblati per rendere operativa la struttura il prima possibile. Una variante in corso d’opera ha addirittura aumentato le dimensioni dell’ospedale potrebbe arrivare ad ospitare quasi trenta posti per i malati più gravi di coronavirus in città e in provincia. Un investimento importantissimo da parte della Regione Campania. Basti pensare che secondo le stime – per difetto –  ogni posto letto in terapia intensiva ha un costo di circa 100mila euro. Soltanto il letto costa 15 mila euro ed è dotato di servomeccanismi altamente tecnologici. Il ventilatore di alta fascia per la respirazione si aggira intorno ai 30 mila euro. Poi ci sono i monitor per registrare i vari parametri vitali del paziente (da 16 mila euro), ed una serie di attrezzature che oscillano sui 20 mila euro. Al computo vanno aggiunte le apparecchiature condivise dall’intero reparto, cioè la centralina dove confluiscono i dati di tutti i pazienti (15 mila euro), l’ecografo (25 mila euro), i broncoscopi (15 mila euro), e il monitoraggio emodinamico, 10 mila euro.  Numeri alla mano, a cui va  aggiunta l’Iva, si arriva a circa 100 mila euro per ogni singolo posto letto in terapia intensiva. Numeri che non tengono conto dei costi per la formazione e per l’impegno del personale medico e paramedico altamente specializzato. Numeri che portano a quasi a 3 milioni di euro per quasi 30 posti della struttura modulare da Covd-19 allestita al Ruggi di Salerno.

Piccola curiosità sugli imballaggi delle strutture modulari era stampato in bella evidenza lo slogan: Stop Covid-19-Ospedale Modulare Regione Campania. Su molte di queste c’era e c’è ancora il simbolo della scuola Medica Salernitana.

 

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*