SALERNITANA: CON IL FROSINONE ESAME DA GRANDE PRIMA DELLA SOSTA

C’è il Frosinone di Alessandro Nesta sulla strada della Salernitana. Dopo aver vinto a Livorno, i granata dovranno sostenere tra le mura amiche l’ultima fatica prima della seconda sosta stagionale. Gian Piero Ventura potrà contare sul ritorno tra i disponibili di Kiyine per la gara di domenica, fischio di inizio alle 15, contro una delle favorite del campionato, ma l’infermeria granata resterà affollata. La gara di domenica potrebbe essere l’ultima da affrontare in una situazione di estrema emergenza perchè, se tutto andrà come nelle previsioni dello staff medico, dopo la sosta, Ventura dovrebbe ritrovare Heurtaux, Akpa Akpro e Lombardi. Considerando che finora il tecnico granata non ha utilizzato Dziczek ed ha dosato il minutaggio di Cerci, dalla trasferta di Venezia in poi la rosa granata dovrebbe finalmente offrire qualche soluzione in più e dare a Ventura la possibilità di far respirare chi ha finora fatto gli straordinari, in attesa che rientrino anche Mantovani e Billong e che si chiarisca la situazione di Jallow, alle prese con un problema al ginocchio. Sei calciatori indisponibili sono davvero tanti, specie in una fase della stagione in cui si è giocato tantissimo. Dopo la sconfitta con il Benevento, la Salernitana ha affrontato tre gare in sette giorni, conquistando sette punti grazie alle vittorie di Trapani e Livorno, intervallate dal pari casalingo col Chievo. Domenica, contro il Frosinone, per i granata sarà un altro esame. Un esame da grande, se si vuole, visto che la Salernitana, ora seconda in classifica, affronterà una delle big del torneo. Il Frosinone punta al ritorno in A e, nonostante una partenza al rallentatore, non va affatto sottovalutato. La squadra di Nesta ha cinque punti in classifica, ma un organico di tutto rispetto. Sarà, dunque, un test molto probante per la Salernitana, chiamata ad affrontare una squadra che ha qualità e forza fisica e che è ancora alla ricerca della sua identità.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*