SERIE B, POKER GRANATA AL PISA

Vittoria e primato in classifica per la Salernitana che, grazie alle doppiette di Tutino e Kupisz, rifila un sonante 4-1 al Pisa. Ottima prova dell’undici di mister Castori che dopo il successo di Verona si ripete. I granata vanno in vantaggio alla mezz’ora su un lungo rilancio di Belec che trova Tutino lesto a prendere palla e dopo aver percorso una ventina di metri calcia di destro mettendo alle spalle di Perilli. Nella ripresa la Salernitana dilaga. Al 57′ è il neo entrato Kupisz a ribadire in rete un tiro di Tutino deviato dalla difesa neroazzurra. Sei minuti più tardi i granata trovano il 3-0. Lancio in profondità di Schiavone, pallone che arriva sui piedi di Tutino che incrocia col destro e mette imparabilmente alle spalle di Perilli siglando la doppietta e la terza marcatura stagionale. Doppietta che al 71′ trova anche il polacco Kupisz lesto ancora una volta a ribadire in rete un pallone respinto dalla difesa pisana. Il gol della bandiera ospite giunge all’81’ con Marconi che trasforma un penalty decretato dall’arbitro Ghersini per atterramento in area di rigore di Gucher da parte di Gyomber.
Salernitana che martedì sera torna nuovamente in campo per affrontare in terra veneta il Vicenza.

SALERNITANA – PISA 4-1

Marcatori: 27′ e 63′ Tutino (S), 57′ e 71′ Kupisz (S), 81′ Marconi (P)

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Aya, Gyomber, Lopez; Lombardi (45′ Kupisz), Capezzi (45′ Schiavone), Di Tacchio, Cicerelli (77′ Antonucci); Djuric (85′ Giannetti), Tutino (77′ Anderson). A disp. Adamonis, Mantovani, Karo, Dziczek, Veseli, Iannoni, Baraye. All. Castori

PISA (4-3-1-2): Perilli; Belli (54′ Birindelli), Caracciolo, Benedetti, Lisi (81′ Meroni); Gucher, De Vitis (61′ Sibilli), Mazzitelli; Siega (54′ Soddimo); Masucci (61′ Palombi), Marconi. A disp. Kucich, Colnago, Pisano, Masetti, Alberti. All. D’Angelo

Arbitro: Ghersini di Genova (Imperiale/Rossi). IV uomo: Maggioni di Lecco

Note: Angoli, 3-7; Ammonito: Mazzitelli (P), Anderson (S); Recupero: 1′ pt, 4′ st

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*