STASERA ALLE 20,45 C’E’ “ZONA MISTA”

Ritorna questa sera alle 20.45 l’appuntamento con “Zona Mista”. Diverse le novità previste in quest’edizione, la numero 17, della fortunata e storica trasmissione sportiva dedicata alla Salernitana e al campionato cadetto. Alla conduzione Marcello Festa che sarà accompagnato dagli ospiti in studio il diesse della Paganese, Guglielmo Accardi, Eugenio Marotta e Massimo Grisi. Previsti nel corso della trasmissione collegamenti esterni, servizi, curiosità. Sarà possibile interagire con lo studio, attraverso l’apposita sezione all’interno del nostro portale, sui social e via WhatsApp al numero 333.1321919. Lasciate in questo spazio domande e riflessioni da girare agli ospiti in studio.

Autore dell'articolo: Redazione

3 commenti su “STASERA ALLE 20,45 C’E’ “ZONA MISTA”

    ivano

    (Ottobre 28, 2019 - 8:19 pm)

    Signori cari io rimpiango Rosina che quando veniva schierato in campo sicuramente faceva la differenza! E no questi codetti giocatori che vengono qui a farsi le vacanze parlo di cerci

    ivano

    (Ottobre 28, 2019 - 8:17 pm)

    L allenatore deve avere coraggio di far ruotare tutti i giocatori e di mettere uomini che corrono e no cerci che cammina in campo e poi ha rischiato akpro che sicuramente tra qualche partita lo perdiamo x infortunio di nuovo e il migliore centrocampista della serie b ma non me ne voglia il giocatore meglio puntare su un altro centrocampista a gennaio e di svingolarlo visto che abbiamo problema di lista

    Ivano

    (Ottobre 28, 2019 - 8:12 pm)

    Ventura faccia mia culpa x gli infortuni la maggior parte e colpa sua che nelle partite non cambia gli intepetri se lo fa lo fa all 80 del secondo tempo parlo di cicirelli kiyne duriyc Firenze maistro che si sono fermati x infortunio ho per affaticamento e poi ci sono in panchina x me sfiducia morrone gondo e dziczek mai utilizzati! Ha perso la bussola visto che stiamo perdendo punti x strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*