CAOS A TORRIONE PER UNA RISSA TRA STRANIERI –

Sono stati a lungo seduti sulle panchine dei giardini di via XX settembre a Torrione, poco distante dall’ingresso della scuola media statale “Lanzalone Posidonia”, hanno consumato alcoolici, bevendo decisamente troppo arrivando poi ad alterarsi ed alzare la voce fino a malmenarsi. E’ iniziata così la maxi rissa che si è verificata nel tardo pomeriggio di ieri intorno alle ore 19 nel quartiere Torrione dove cittadini e residenti hanno dovuto assistere in diversi punti della zona a litigi violenti tra 5 stranieri, ci cui una donna. Prima in via XX settembre, poi in via delle Muratelle, in via Giovan Battista Franco dove c’è la stazione della metro fino a dileguarsi, quando l’allarme lanciato da diverse persone e la richiesta di intervento al centralino delle forze dell’ordine ha fatto giungere sul posto a sirene spiegate diverse pattuglie delle Volanti della Questura di Salerno. Gli agenti a bordo delle pantere nel giro di poco tempo perlustrando il quartiere sono riusciti ad individuare in Piazza Gian Camillo Gloriosi due persone del gruppo protagonista della maxi rissa, un uomo ed una donna rimasti feriti nel corso dell’aggressione. Sul posto è giunta un’ambulanza dell’Humanitas che ha trasportato la coppia all’Ospedale Ruggi di Salerno.

Caso ha voluto che durante la ricerca dei protagonisti della violenta lite, una pattuglia delle Volanti è dovuta intervenire per un’altra lite, poco distante dalla piazza di Torrione, un litigio di vicinato tra commercianti in via Posidonia. Frizioni tra il titolare di un negozio di abbigliamento e un fruttivendolo che sembrerebbero scaturite da controversi legate alla presenza di merce sul marciapiede, un’occupazione di suolo abusiva che aveva già registrato nelle ore precedenti anche l’intervento dei Vigili urbani di Salerno. Un litigio che si è concluso con alcune cassette di merce rovesciate in strada ed l’intervento degli agenti di Polizia.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*