MERCATO APERTO… ANCHE IN USCITA

Una rosa, ad oggi, non troppo folta, eppure qualche petalo ormai appassito c’è. La Salernitana lavora, infatti, anche sul fronte cessioni per liberare spazio nella famigerata lista dei 18 over e sgravarsi di qualche stipendio pesante. I terzini sinistri Rossi e Franco, legati da un altro anno di contratto alla società di Lotito e Mezzaroma, andranno via, bocciati dal campo dopo una stagione in cui dalle loro parti non sono mancati errori ed imprecisioni spesso determinanti in fase difensiva. Il primo è stato proposto al Catania, mentre sul secondo, dopo un interessamento della Reggiana, hanno chiesto informazioni il Venezia ed il Lecce. Il portiere Liverani, dopo il prestito al Catania, è rientrato alla base ma non è detto che resterà alla corte di Inzaghi come vice Terracciano (la società valuta anche altri profili, è stato proposto lo svincolato Casadei, ex Lanciano). In mediana è rientrato dal prestito allo Spezia Daniele Sciaudone che ha altri due anni di contratto a cifre ragguardevoli. Il club ligure ha confermato anche di recente la stima nei confronti del calciatore, ma lo riprenderebbe solo a condizioni economiche diverse. L’ingaggio percepito da Sciaudone è molto alto anche per le casse dello Spezia. La Salernitana, per ora, ha mostrato la volontà di confermare il centrocampista bergamasco che in granata ha vissuto sei mesi da incubo e, dal canto suo, vorrebbe dimostrare ai tifosi di poter dare molto di più. L’ultima parola spetterà ad Inzaghi che dovrà trovare una collocazione tattica ad Antonio Zito, che ha un contratto fino al 2019 ma che nel centrocampo a tre non si trova del tutto a suo agio. L’ex Avellino ha chiuso in crescendo la scorsa stagione, ma la sua conferma dipenderà da diversi fattori: peserà il parere dell’allenatore, ma saranno fatte anche delle valutazioni economiche. Difficile, comunque, che la Salernitana confermi sia Sciaudone sia Zito, proprio in virtù dell’incidenza sul monte ingaggi dei rispettivi contratti. Ha un altro anno di contratto Bovo, che è nel mirino del Foggia. Anche Troianiello è legato fino al 2017 alla Salernitana, ma, dopo il prestito alla Ternana, per l’ex di Sassuolo e Siena si prospetta l’addio definitivo alla maglia granata anche se, al momento, per lui non sono arrivate offerte concrete. Via anche due giovani cresciuti nel vivaio. Cappiello, reduce da una buona stagione con la Berretti, è in scadenza. Via anche Martiniello, che ha già maturato esperienze in squadre di serie D e Legapro, e si sta guardando intorno a caccia della migliore opportunità di crescita tecnica e professionale.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*